Enriched Air Diver (Nitrox)

Il corso PADI Enriched Air Diver è la specialità PADI più popolare e la puoi ottenere comodamente qui a Firenze. Perché? Perché immergersi con aria arricchita ti fornisce maggior tempo no stop, specialmente nelle immersioni ripetitive. Se ti interessa il corso PADI Enriched Air Diver ( nitrox ) PADI, rimanere in acqua più a lungo e tornare a immergerti prima, sei a Firenze… allora non esitare a diventare un enriched air diver.
Se hai almeno 12 anni e sei almeno PADI (Junior) Open Water Diver, puoi iscriverti al corso Enriched Air Diver Specialty con noi.
Oltre alle considerazioni sull’attrezzatura nitrox, imparerai perché, immergendoti con aria che contiene più ossigeno e meno azoto, hai a disposizione più tempo di fondo. Durante una sessione pratica e due immersioni facoltative (o richieste):
Discuterai come gestire l’esposizione all’ossigeno.
Praticherai l’analisi del contenuto d’ossigeno della tua bombola.
Imposterai il tuo computer per immersioni con aria arricchita nitrox.
Grazie al corso PADI Enriched Air Diver, potresti ottenere crediti scolastici. Chiedi al tuo istruttore come fare.
Il nostro Specialty Instructor Padi, effettua i Corsi subacquei a Livorno!!

Le PRINCIPALI immersioni vicine a noi della costa Livornese.

Da Terra

  • REX 240: immersione adatta per prove sub, alle acque libere del corso Open Water, alle immersioni Assetto e Navigazione subacquea. Partendo dall’Antignano Diving Center si effettua un vero e proprio percorso subacqueo tra scogli, sabbia e posidonia. Profondità massima 7/8 metri.
  • CALAFURIA parete Sud: dal diving di Calafuria, si entra in acqua nel letto del fiume, si pinneggia in superficie fino all’uscita dal golfetto per poi immergersi su una profondità di circa 7 metri. Da questo punto si punta la bussola direzione 210° fin quando arriviamo ad una profondità di circa 14 metri, con delle piastre sul fondo. A questo punto, cambiamo direzione e andiamo verso 170° per arrivare dopo circa 6 minuti sulla cigliata. Ci teniamo la parete a sinistra e vediamo la bellezza della parete. per gli advanced, dopo circa 3 minuti di parete, troviamo un grottino sui 22 metri con dentro una statua di uno gnomo. Piano piano, costeggiando la parete a sinistra, risaliamo fino alla profondità di circa 13 metri per poi puntare la bussola sui 30° e rientrare nel golfetto. OCCORRE CONTROLLARE SPESSO ARIA E BUSSOLA!.
  • CALAFURIA parete Nord: Si entra in acqua dal golfetto, come l’immersione appena descritta. Appena scesi alla profondità di 7 mt, si punta la bussola sui 240° e in circa 8 minuti si trova la cigliata nord sui 12 mt di fondo. La si tiene sulla destra sino ai 30 mt circa (in questo caso per gli advanced, per gli open rispettare i propri limiti di addestramento). Durante il giro, dopo qualche minuto, s’individua facilmente un canyon che risalendo ci porta verso riva. Si segue a piacere il fondale che risale finche decidiamo di rientrare o comunque quando troviamo una cigliata intorno agli 11 mt di profondità puntiamo per 60 ° di bussola e rientriamo nel golfetto.

Da gommone/barca

  • La grotta del Gronco, è tra le immersioni più caratteristiche di Livorno per morfologia e quantità di Pesce. L’ancoraggio è a circa 9/10 metri. L’immersione può essere svolta da subacquei di qualsiasi livello grazie alle pareti che cadono fino a 36 metri dal cappello di circa 11. Ci sono più itinerari possibili, in base a quello che il subacqueo ricerca. Sul cappello a circa 11 metri, nel periodo primaverile/estivo risiedono barracuda stanziali. Durante l’immersione si possono trovare saraghi, cernie stanziali, e scrutando nel blu non è difficile scovare dei dentici di grandi dimensioni. Tornando verso la barca, sbirciando nei buchi si possono trovare facilmente murene e polpi. Se invece si possiede brevetti advanced e deep, percorrendo la parete sui 30 metri, si incontrano aragoste anche di notevoli dimensioni. L’ingresso alle grotta (24 mt ed uscita a 14 mt) è riservato soltanto ai brevettati cave.
    TIPO DI IMMERSIONE: FACILE; PROFONDITA’: 9/36 METRI; BREVETTO MINIMO: OPEN WATER.
  • L’ancorone è un immersione molto vicina alla Grotta del Gronco, infatti si ancora sul cappello della stessa per poi andare verso sud. Dalla sommità di circa 10 metri pinneggiamo verso sud seguendo tre anse della scogliera, stando particolarmente attenti ad osservare, nei vari buchi ed anfratti, la presenza di polpi, murene e aragoste. Arriviamo alla terza ansenatura dove troviamo, lungo la parete intorno ai 22/23 metri dei bellissimi coralli rosse e sul fondo a circa 26 metri, una vecchia ancora di notevoli dimensioni. Si risale sulla scogliera andando verso nord/ovest finche non si torna sul cappello della grotta del gronco. Se ci avanza aria facciamo un ulteriore giro sopra la grotta e poi si risale lungo l’ancora.
    TIPO DI IMMERSIONE: FACILE; PROFONDITA’: 9/26 METRI; BREVETTO MINIMO: OPEN WATER
  • La Cigliatina è un immersione ideale per i neo brevettati e per chi vuole quote meno impegnative. L’ancoraggio è sui 13 metri, e l’immersione si svolge lungo la parete. La profondità massima raggiungibile è circa 20 metri, ma nonostante la profondità limitata, si posso trovare colonie di nudibrachi, coralli, polpi, murene e moltissime spugne rendendo la parete ricca di colore.
    TIPO DI IMMERSIONE: FACILE; PROFONDITA’: 12/20 METRI; BREVETTO MINIMO: OPEN WATER.
  • Le gorgonie è una splendida immersione riservata a subacquei con livello minimo Advanced. Si ancora sulla sommità di uno scoglio, sui 15 metri circa, per poi seguire la scogliera tenendola sulla destra. Dai 26 metri di profondità possiamo notare delle gorgonie rosse di notevole grandezza, le più grandi le troviamo su dei massi che si trovano su un fondale di circa 42 metri, di solito ricche di Astrospartus. Per rientrare teniamo la parete sulla sinistra fino a trovare una canalone sui 20 metri che ci porterà alla nostra ancora. ATTENZIONE a scorta d’aria e a non accumulare deco. Brevetti consigliati DEEP e NITROX.
    TIPO DI IMMERSIONE: MEDIA; PROFONDITA’: 15/40 METRI; BREVETTO MINIMO: ADVANCED OPEN WATER.
  • L’Isola è una delle immersioni più caratteristiche della zona. L’ancoraggio è sul cappello che si trova a circa 21 mt. La parte nord cade verticale fino a circa 36 metri ed è la parte più suggestiva dell’immersione. la parete ospita banchi di corallo tra i più vivi e imponenti di tutto il litorale.
    Tenendoci la parete sulla sx, quando svoltiamo e percorriamo la parte lato “ mare aperto”, proseguiamo lungo la parete e scoviamo tra i vari anfratti aragoste e murene.
    Proseguendo lungo la parete, si raggiungono profondità meno impegnative e oltre ad ammirare le pareti scenografiche e i suoi abitanti, raggiungendo nuovamente il cappello possiamo incontrare dentici stanziali in caccia. Infatti il lato sud dell’Isola degrada dolcemente dai 21 metri di ancoraggio. Utilizzandolo come percorso di uscita, evitiamo di prendere la DECO, se siamo stati attenti al Computer. Occorre stare attenti al COMPUTER, e alla scorta d’aria e pianificare in modo corretto l’immersione. Una delle più belle immersioni della costa Livornese, per il quale sono fortemente consigliati il brevetto DEEP e NITROX.
    TIPO DI IMMERSIONE: IMPEGNATIVA ; PROFONDITA’: 21/40 METRI; BREVETTO MINIMO: ADVANCED OPEN WATER.
  • Relitto Genepesca è un vecchio peschereccio affondato vicino al faro di vada. Si trova su un fondale di circa 32 metri e per arrivare al relitto occorre fare una discesa nel blu di circa 24 metri. Relitto accessibile a tutti i subacquei con livello Advanced Open Water e è consigliato il brevetto NITROX per avere maggiore tempo di fondo ed evitare DECO.
  • TIPO DI IMMERSIONE: MEDIA; PROFONDITA’: 24/32 METRI; BREVETTO MINIMO: ADVANCED OPEN WATER.

L’esperta

La nostra esperta in Psicologia! Maila classe 1994 di Orvieto ,oltre ad essere una subacquea esperta, ha conseguito la Laurea Magistrale in “Psicologia clinica e della salute e neuropsicologia” presso l’Università di Firenze. Iscritta all’Ordine degli Psicologi della Toscana.
Vista la sua passione innata per il mare, nel 2015 ha deciso di conseguire il brevetto Open Water Diver con la didattica SSI e nel 2016 direttamente la specialità “Deep”. Da quel momento non ha mai smesso d’immergersi effettuando immersioni in Italia, Capo Verde, Malta, Mar Rosso, Zanzibar e Maldive. Nel 2020 ha superato il corso CPR/AED per adulti, bambini e neonati, oltre al corso Primary & Secondary care della didattica EFR e ha ricevuto l’attestato, della Regione Toscana, come Esecutore BLSD Adulti e Pediatrici.

Incuriosita, a livello clinico, del binomio che unisce la Psiche con la subacquea, ha frequentato alcuni seminari come:
– Ansia,stress,agitazione? Gestione consapevole delle emozioni in immersione. Gaspare Battaglia.
– Paure e aspettative: trappole mentali nell’apnea. Come riconoscerle e gestirle. Sanda Delija.
Ha partecipato ad immersioni con persone soggette ad attacchi di ansia in immersione e li ha aiutati ad affrontare l’ansia dovuta ad un ambiente “non nostro”, grazie ai seminari seguiti, i libri studiati e la sua esperienza in Psicologia.

Curriculum (notizie principali)

  • 2021 Iscrizione all’albo degli Psicologi della Toscana
  • 2020 Corso “Tutor DSA” per supporto di bambini e ragazzi con difficoltà nello studio, con disturbi specifici dell’apprendimento (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia) e Bisogni Educativi Speciali (BES).
  • 2020 corso CPR/AED per adulti, bambini e neonati EFR;
  • 2020 corso Primary & Secondary care EFR;
  • 2020 corso BLSD Regione Toscana;
  • 2019 Tirocinante presso A.U.O. Meyer;
  • 2019 Laurea Magistrale in “Psicologia clinica e della salute e neuropsicologia” presso l’Università di Firenze;
  • 2019 Corso “Incontri con gli animali (IAA) nell’ospedale pediatrico”. A.O.U MEYER;
  • 2019 Corso “L’umorismo e il dolore: i clown nell’ospedale pediatrico”. A.O.U MEYER;
  • 2017 Corso “I Disturbi del Comportamento Alimentare. Clinica e trattamento multidisciplinare dei DCA”. Scuola di Psicoterapia Comparata di Firenze;
  • 2016 Laurea triennale in “Scienze e tecniche psicologiche” presso l’Università di Firenze.

    (a breve Curriculum completo in PDF)

Al momento la nostra Maila stà effettuando i corsi per diventare RESCUE Diver e rimane a disposizione per qualsiasi problema emotivo prima, dopo e durante l’immersione.

Rescue Diver

I subacquei descrivono il corso PADI Rescue Diver come il più impegnativo, ma anche il più soddisfacente, che abbiano mai fatto. Perché? Perché impari a prevenire e a gestire i problemi in acqua, e diventi più sicuro nelle tue abilità sapendo che, in caso di bisogno, potrai aiutare gli altri. Durante il corso, imparerai a diventare un miglior compagno d’immersione, praticando abilità di risoluzione problemi finché non ti diverranno istintive. Inoltre, il corso è puro divertimento: cioè, è serio, ma tra le sessioni di addestramento ti permetterà di divertirti.
Se sei PADI (Junior) Adventure Diver, hai almeno 12 anni e hai completato la Underwater Navigation Adventure Dive, potresti iscriverti al corso Rscue Diver. Inoltre, dovrai aver completato un corso Emergency First Response Primary and Secondary Care (RCP e Primo Soccorso) nei 24 mesi precedenti. Potrai completare questo addestramento durante il corso Rescue Diver.

Usando una varietà di tecniche, il corso PADI Rescue Diver ti prepara a gestire piccole e grandi emergenze subacquee. Tramite lo sviluppo teorico ed esercizi di soccorso, imparerai cosa notare e come rispondere. Durante alcuni scenari di soccorso, metterai in pratica le tue conoscenze e le tue abilità. Tra i vari argomenti affrontati:
Auto soccorso
Riconoscere e gestire lo stress in altri subacquei
Gestione e attrezzatura per le emergenze
Soccorrere un subacqueo in panico
Soccorrere un subacqueo incosciente

Peak Performance Buoyancy (Assetto)

Un ottimo controllo dell’assetto è ciò che identifica i subacquei più esperti. Li hai visti sott’acqua. Planano senza sforzo, usano meno aria e salgono, scendono o fanno hovering senza nemmeno pensarci. Osservano più tranquillamente la vita acquatica, senza disturbare ciò che li circonda. Anche tu puoi ottenere tutto ciò. Il corso di specialità PADI Peak Performance Buoyancy migliora le abilità di assetto che hai imparato come subacqueo novizio e le porta ad un livello successivo.
Se hai almeno 10 anni e sei PADI (Junior) Open Water Diver, puoi iscriverti al corso PADI Peak Perormance Buoyancy.

Durante due immersioni apprenderai:
A determinare l’esatta quantità di zavorra che ti serve, in modo da non essere troppo pesante o troppo leggero.
Regolare il tuo sistema di zavorra e l’attrezzatura in modo da essere perfettamente bilanciato in acqua.
Renderti idrodinamico per risparmiare energia, usare l’aria in maniera più efficace e a muoverti più dolcemente in acqua.
Fare hovering in qualsiasi posizione – verticale o orizzonatale.

Ottieni credito! La prima immersione di questo corso PADI Specialty Diver può essere accreditata come Adventure Dive per il tuo brevetto Advanced Open Water Diver – chiedi al tuo istruttore come ottenere il credito.

Night Diver

Immergersi di notte può sembrare qualcosa di misterioso e tuttavia molto allettante. Sebbene tu possa esserti immerso più e più volte nello stesso sito, di notte entri in un mondo completamente diverso e lo vedi animarsi alla luce della tua torcia. Quando le creature diurne si ritirano per lasciare posto a quelle notturne, il panorama cambia completamente. Se ti sei mai chiesto che cosa accada sott’acqua dopo il calar del sole, iscriviti al corso di specialità PADI Night Diver.
Se hai almeno 12 anni e sei PADI (Junior) Open Water Diver, puoi iscriverti al corso di specialità PADI Night Diver.

Immergerti di notte ti fa concentrare su ciò che puoi vedere grazie alla tua torcia, sul controllo del tuo assetto, sul sistema di coppia e sul prestare attenzione ai dettagli che potresti tralasciare durante il giorno. Durante tre immersioni notturne praticherai:
La gestione della torcia e le tecniche di comunicazione.
Come entrare in acqua, come uscirvi e come navigare al buio.
Scoprire come piante e animali siano diversi o cambino comportamento di notte.

La prima immersione di questo corso PADI Specialty Diver può essere accreditata come Adventure Dive per il tuo brevetto Advanced Open Water Diver – chiedi al tuo istruttore come ottenere il credito.

Facebook
Instagram